IX edizione del Festival delle Letterature dell’Adriatico

Parole, immagini e musica si intersecheranno a più riprese nel nono Festival delle Letterature dell’Adriatico che si svolgerà a Pescara dal 16 al 20 novembre 2011. Per la prima volta la manifestazione non animerà solo il centro urbano ma si sposterà anche nel quartiere storico del capoluogo adriatico, quello dagli echi dannunziani e l’intuito flaianeo, pronta a catalizzare l’attenzione dell’intero territorio.

«Si tratterà di un percorso che porterà dai grandi autori nazionali ai talenti letterari locali – spiega lo scrittore Giovanni Di Iacovo, direttore del Festival – Abbiamo voluto un Festival aperto a tutta la città e a tutti i gusti, che possa promuovere la passione per la lettura e la scrittura in ogni sua forma. Un Festival che vuole essere per tutti e per tutte perché la cultura riguarda tutti e ci rende migliori e più liberi».

«Nel Festival delle Letterature i libri prendono vita – spiega Vincenzo D’Aquino, organizzatore del Festival – In soli 3 giorni oltre 100 artisti tra scrittori, musicisti, attori, poeti e pittori provenienti dal resto della regione e da tutta Italia saranno i protagonisti di circa 60 appuntamenti, dislocati in 10 location differenti nella città, in cui per la prima volta Pescara vecchia gioca un ruolo centrale».

Gli eventi in programma si svolgeranno principalmente nel centro storico, nelle sale del Circolo Aternino, il circolo culturale oggi restituito al suo splendore di inizio Novecento, e dell’Auditorium “Leonardo Petruzzi” del Museo delle Genti d’Abruzzo: entrambi sono situati tra le case natali di Gabriele d’Annunzio e di Ennio Flaiano. Altri eventi saranno ospitati nei locali del centro storico e nel Teatro Massimo di via Caduta del Forte; nel centro urbano, invece, nella Feltrinelli di via Milano e nel nuovo hospitality bar dell’hotel Plaza, in piazza Sacro Cuore.

Il nono Festival delle Letterature dell’Adriatico proporrà i lati meno consueti di alcune delle personalità più note del panorama artistico italiano. Il primo a stupire il pubblico sarà Stefano Benni, che aprirà le danze mercoledì 16 novembre alle 18.30. Lo scrittore più ironico d’Italia presenterà nell’auditorium “Leonardo Petruzzi” il suo ultimo romanzo “La traccia dell’angelo” (Sellerio editore, settembre 2011). Una storia intima e delicata, in cui il Benni gioioso e scoppiettante veste panni più dimessi e si cimenta con una trama forte e un ritmo alto senza perdere mai colpi, proponendo riflessioni morbide ma molto suggestive.

In co-produzione con l’agenzia Events 365, il Festival proporrà per sabato 19 novembre alle 21.00 al Teatro Massimo di Pescara lo spettacolo teatral-musicale “Baccini canta Tenco – Porto a spasso Luigi nei teatri”, un piacevole viaggio nel tempo attraverso brani immortali, testi affermati che si confermano fin troppo attuali e sonorità rinnovate che vanno dal jazz alla bossa nova, passando dalle ballate fino ad arrivare al rock. Il cantautore sarà il protagonista della prima edizione di “Parole e Musica – Torri Camuzzi”, premio ideato all’interno del Festival per valorizzare una personalità che ha arricchito con qualità e passione il panorama culturale nazionale, sapendone anticipare le evoluzioni come se le avesse osservate dall’alto. Un assaggio del concerto sarà dato gratuitamente alla città di Pescara il 12 novembre, nell’anteprima del Festival delle Letterature: un medley a sorpresa verrà proposto alle 18.00 presso la libreria La Feltrinelli, in uno show case in cui il cantautore genovese presenterà il suo libro “Ti presto un po’ di questa vita”, col quale ha festeggiato l’anno scorso i 20 anni di attività musicale.

A proposito di inediti, una presenza d’eccellenza sarà anche quella di Serena Autieri, che domenica 20 alle 17.45 porterà a Pescara il suo primo libro, “Un pizzico di sale” (Kowalski editore), lanciato il 26 ottobre, in cui l’attrice e cantante napoletana si racconta ma soprattutto svela il suo rapporto con… i fornelli. Un gradito ritorno al Festival di Pescara sarà quello di Federico Moccia domenica 20 alle 19.15, con “L’uomo che non voleva amare” (Rizzoli, 2011), un romanzo su una passione tormentata che si scontra con un voto d’amore.

Il giornalista Luca Sofri sarà protagonista di una nuova sezione del Festival intitolata “Imagine Italia”, che disegnerà nuove traiettorie che potrebbero indicare vie d’uscita possibili da una crisi che è soprattutto culturale. Con la presentazione del suo “Un grande paese – L’Italia tra vent’anni e chi la cambierà” (Bur, aprile 2011), sabato 19 alle 19.00 presso l’auditorium Petruzzi, Sofri si concentrerà sulla differenza tra lo Stivale e altri luoghi del mondo e sul loro rapporto con le loro qualità, identità e prospettive. Altri ospiti della sezione “Imagine Italia” saranno Massimiliano Panarari (“L’egemonia sottoculturale – L’Italia da Gramsci al gossip”, Einaudi 2010), Christian Caliandro e Pier Luigi Sacco (“Italia reloaded – Ripartire con la cultura”, Il Mulino 2011).

Alcuni tra gli ospiti della sezione dedicata agli autori under 40, “Quarantology”, saranno Paolo Di Paolo (“Dov’eravate tutti”, Feltrinelli 2011), Giuseppe Sansonna (“Il ritorno di Zeman”, Minimum fax 2011), Dino Burtini (“Antropologia dell’Amore”, Bulzoni), Benedetta Palmieri (“I funeracconti”, Feltrinelli 2011), Vincenzo Latronico (“La cospirazione delle colombe”, Bompiani 2011) e il giovanissimo Daniele Coluzzi (“Rock in progress – Promuovere, distribuire, far conoscere la vostra musica”, Effequ 2011).

Ricca anche la sezione dedicata agli autori abruzzesi, la “Abruzzo L.O.C.” (Letteratura di Origine Controllata), omaggio obbligato alla terra che ha visto nascere il Festival e lo ha fatto crescere durante gli anni. Spiccano in questa sezione nomi come Giovanni D’Alessandro (Edizioni San Paolo) e Angela Capobianchi (Piemme).

Venerdì 18 novembre sarà inoltre possibile assistere al seminario “Dall’impotenza alla creatività” di Silvano Agosti, scegliendo uno tra i due singolari metodi di adesione indicati dal regista: pagare una quota di iscrizione di mille euro oppure regalare all’insegnante un fiore, possibilmente non comprato ma colto. Seguirà la proiezione del suo film “D’amore si vive”, un documentario del 1984 dedicato ai vari modi di vivere l’amore, con interviste a una mamma, un bambino, una prostituta, un travestito e un transessuale.

Tra gli eventi collaterali al Festival ci sarà una mostra dei Maestri del fumetto italiano intitolata all’editore Sergio Bonelli, recentemente scomparso. L’allestimento di circa 60 esclusive tavole originali di “Tex Willer” e “Magico Vento”, a cura della Scuola Internazionale di Comics, sarà visitabile gratuitamente nelle sale del Circolo Aternino da venerdì 18 fino a domenica 27 novembre, dalle 17 alle 23, e farà da cornice privilegiata alla tavola rotonda inaugurale sul tema “Letteratura e fumetto”. L’incontro sarà condotto dallo scrittore Gianni Biondillo, autore de “I materiali del killer”, e vedrà la partecipazione dello sceneggiatore Roberto Dal Prà, creatore delle avventure del detective Jan Karta, sceneggiatore di “Mister no” e oggi direttore della rivista “iComics”, e del direttore artistico della Comics di Pescara Mario Rossi, disegnatore di “Nick Raider” e “Nathan Never”. Nella mostra saranno esposte tavole originali realizzate da alcuni tra i più importanti disegnatori di casa Bonelli degli ultimi anni, come Marco Bianchini, Bruno Brindisi, Raul e Gianluca Cestaro, Fabio Civitelli, Raffaele Della Monica, Pasquale Frisenda e Rossano Rossi.

L’intero programma può essere scaricato da www.festivaldelleletterature.com

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. più info

Cookie Policy La presente cookie policy ha lo scopo specifico di illustrare i tipi, le modalità di utilizzo nonché di fornire indicazioni circa le azioni per rifiutare o eliminare i cookie presenti sul sito abruzzoinarte.it, se lo si desidera. a. Cosa sono e come vengono utilizzati i cookie I cookie sono stringhe di testo inviate da un web server (per es. il sito) al browser Internet dell’utente, da quest’ultimo memorizzati automaticamente sul computer dell’utente e rinviati automaticamente al server a ogni occorrenza o successivo accesso al sito. Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie. I siti web utilizzano o possono utilizzare, anche in combinazione tra di loro, le seguenti categorie di cookie, suddivisi in base alla classificazione proposta nel Parere 04/2012 relativo all’esenzione dal consenso per l’uso di cookie emesso dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 in ambito comunitario (reperibile qui:http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/documentation/opinion-recommendation/files/2012/wp194_it.pdf#h2-8): di “sessione” che vengono memorizzati sul computer dell’utente per mere esigenze tecnico-funzionali, per la trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito; essi si cancellano al termine della “sessione” (da cui il nome) con la chiusura del browser. Questo tipo di cookie evita il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti; “persistenti” che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita. I cookie persistenti soddisfano a molte funzionalità nell’interesse dei navigatori (come per esempio l’uso della lingua di navigazione oppure la registrazione del carrello della spesa negli acquisti on line. Tuttavia, i cookie persistenti possono anche essere utilizzati per finalità promozionali o, persino, per scopi di dubbia liceità. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che esso accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, al fine di poter valutare se accettarlo o meno. L’utente è abilitato, comunque, a modificare la configurazione predefinita (di default) e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Queste due tipologie di cookie (di sessione e persistenti) possono a loro volta essere di “prima parte” quando sono gestiti direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web di “terza parte” quando i cookie sono predisposti e gestiti da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente. b. Come funzionano e come si eliminano i cookie Le modalità di funzionamento nonché le opzioni per limitare o bloccare i cookie, possono essere effettuate modificando le impostazioni del proprio browser Internet. È possibile inoltre visitare il sito, in lingua inglese, www.aboutcookies.org per informazioni su come poter gestire/eliminare i cookie in base al tipo di browser utilizzato. Per eliminare i cookie dal browser Internet del proprio smartphone/tablet, è necessario fare riferimento al manuale d’uso del dispositivo. Per maggiori info si faccia riferimento anche all’ottima guida Google: https://www.cookiechoices.org/ c. Elenco dei cookie presenti sul sito web abruzzoinarte.it Come riportato sub a), i cookie possono essere oltre che di sessione e persistenti anche di terza parte.Questi ultimi ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore e sono suddivisi nelle seguenti macro-categorie: Analytics. Sono i cookie utilizzati per raccogliere e analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l’ accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l’utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.). A titolo esemplificativo, Google Inc. per avere informazioni statistiche di tipo aggregato, utili per valutare l’uso del sito web e le attività svolte da parte del visitatore, memorizza le informazioni raccolte dal cookie, su server che possono essere dislocati negli Stati Uniti o in altri paesi. Google si riserva di trasferire le informazioni raccolte con il suo cookie a terzi ove ciò sia richiesto per legge o laddove il soggetto terzo processi informazioni per suo conto. Google assicura di non associare l’indirizzo IP dell’utente a nessun altro dato posseduto al fine di ottenere un profilo dell’utente di maggiore dettaglio. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. Widgets. Rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l’utente nell’interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. Advertsing. Rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all’interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori. Web beacons. Rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un’immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l’analisi dell’uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti. Il blog utilizza Google Analytics ANONIMIZZATO: i cookie analytics sono considerati tecnici se utilizzati solo a fini di ottimizzazione e se gli IP degli utenti sono mantenuti anonimi. Informiamo l’utente che questo sito utilizza il servizio gratuito di Google Analytics. Ricordiamo che i dati vengono usati solo per avere i dati delle pagine più visitate, del numero di visitatori, i dati aggregati delle visite per sistema operativo, per browser, ecc. Questi parametri vengono archiviati nei server di Google che ne disciplina la Privacy secondo queste linee guida. Il codice utilizzato perrendere anonimi gli IP con Google Analytics è il seguente: ga(‘set’, ‘anonymizeIp’, true); Interazione con social network e piattaforme esterne Pulsante +1 e widget sociali di Google+, Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook, Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter e Pulsante di LinkedIn per la condivisione. Utilizzano: Cookie e Dati di utilizzo. Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.) Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ (tra cui i commenti) sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.) Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.) Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA –Privacy Policy Pulsante e widget sociali di Linkedin (Linkedin) Il pulsante e i widget sociali di Linkedin sono servizi di interazione con il social network Linkedin, forniti da Linkedin Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di navigazione ed utilizzo. Luogo del Trattamento: USA – Privacy Policy Altri cookies paypal: snippet html utilizzato per le donazioni Luogo del Trattamento: ITA – Privacy Policy viglink: snippet html utilizzato per monetizzare sui contenuti utilizzando determinate parole chiave con rimando a Merchant. Luogo del Trattamento: USA – Privacy Policy

Chiudi